15 Dic 2020

Olon S.p.a. è azienda italiana che produce principi attivi (APIs) utilizzando processi sintetici e biologici.

Con più di 100 anni di storia, diverse acquisizioni e 11 stabilimenti di produzione (in Italia, Spagna, Stati Uniti e India), Olon Spa è oggi una delle realtà di punta a livello mondiale nel settore farmaceutico, nota per la sua profonda conoscenza dei processi chimici e biologici.

Cannon Bono Energia CT boilers at Olon

Vapore: l’elemento chiave dei processi produttivi. Le esigenze rispetto alla centrale termica

Nell’industria farmaceutica il vapore è un elemento fondamentale.

Si tratta infatti del fluido più largamente utilizzato per funzioni diverse: riscaldamento, umidificazione dell’aria e, soprattutto, per i processi produttivi e di sterilizzazione delle apparecchiature.

Nello stabilimento di Settimo Torinese, a nord-est di Torino (Italia), dove l’azienda produce principi attivi impiegati principalmente nella produzione di antibiotici, il vapore è al servizio dei fermentatori, degli sterilizzatori delle linee di transfer (da un fermentatore all’altro), ma anche del riscaldamento.

Si tratta di attività svolte in continuo, per cui il vapore non deve mai mancare.

Alla centrale termica è quindi richiesta una disponibilità illimitata: la produzione standard necessita di circa 9 t/h di vapore, che diventano 30 nelle fasi di sterilizzazione. Inoltre, parte di questo vapore viene utilizzato per riscaldare la fabbrica o per alimentare altre utenze.

Disponibilità continua e flessibilità sono quindi le richieste principali di Olon per la nuova centrale termica, richieste che la loro caldaia, ormai datata e inefficiente, non era più in grado di soddisfare.

Per questo l’azienda ha deciso, supportata dagli esperti Cannon Bono Energia, di eseguire un intervento che migliorasse le prestazioni della centrale termica, soddisfacendo le esigenze produttive: disponibilità, flessibilità di carichi e semplicità di gestione, affidabilità ed efficienza energetica.

Olon Thermal power plant with Cannon Bono Energia CT boilers

La soluzione Cannon Bono Energia

Per le particolari esigenze di processo di Olon, Cannon Bono Energia ha realizzato e fornito un impianto chiavi in mano composto da due caldaie CT (tubi d’acqua), che garantiscono i più alti standard operativi, grazie anche all’esperienza di Cannon Bono Energia nelle tecnologie di trasferimento di calore, di saldatura e di costruzione dei serbatoi a pressione.

Le caldaie fornite, una principale e una di backup, sono in versione HE Smart, gemelle, ciascuna da 35 t/h di vapore e 18 bar di pressione, per la produzione di acqua surriscaldata fino a 243°C.

Entrambe dotate di esonero fuochista fino a 72 ore, le caldaie sono equipaggiate con un sistema di controllo e gestione che consente al generatore di integrarsi completamente nel processo, adattandosi autonomamente e automaticamente alle richieste della produzione.

La fornitura ha anche compreso un degasatore Cannon Artes, serie ZeroGas, posto a monte delle due caldaie, per la rimozione di anidride carbonica e ossigeno in eccesso presenti nell’acqua di alimento, al fine di evitare fenomeni corrosivi all’interno delle tubazioni.

L’impianto chiavi in mano è stato fornito, installato e avviato in soli 10 mesi.

Dalla fase di progettazione dell’impianto alla sua realizzazione, il personale Cannon Bono Energia è stato impeccabile – Dario Negri, responsabile della centrale termica.

Una caldaia di backup sempre pronta

Data la necessità di una disponibilità continua di vapore, la caldaia di back up deve essere sempre pronta per poter supportare o sostituire quella principale all’occorrenza: questa caldaia è stata concepita per passare automaticamente dallo stato di stand-by alla completa operatività in massimo un quarto d’ora.

Cannon Bono Energia Boilers at Olon Spa

Efficienza ed emissioni oltre le aspettative

I valori di efficienza ed emissioni che Cannon Bono Energia è riuscito a garantire sono andati ben oltre le aspettative di Olon.

In particolare per quanto riguarda le emissioni era richiesto che l’impianto, senza ricircolo fumi con combustione di gas naturale, avesse delle emissioni garantite di 100 mg/Nm3 di CO e 80 mg/Nm3 di Nox.

Cannon Bono Energia ha fornito un impianto in grado di superare l’atteso: grazie al tuning del sistema di regolazione che gestisce i particolari bruciatori con cui sono equipaggiate, le caldaie emettono al massimo 60 mg/Nm3 di CO.

Inoltre, l’intero impianto è già predisposto per una futura installazione di un ventilatore di ricircolo che abbassi ulteriormente i valori delle emissioni, evitando così interventi invasivi sull’impianto per rispettare le future normative.

Guarda il video e scopri l'esperienza Olon con Cannon Bono Energia

Vuoi saperne di più sulle caldaie ad tubi d’acqua Cannon Bono Energia? Visita la pagina dedicata o compila il modulo qui sotto per avere maggiori informazioni.

    Name and surname

    Company

    Email

    Your message

      I have read the Privacy Policy and accept the terms and conditions, in accordance with the data protection statement.

    I authorize newsletter subscriptionI do not authorize newsletter subscription

    I authorize marketing communicationI do not authorize marketing communication