×

Giornata Mondiale della Terra: 22 Aprile 2018

20 Apr 2018

Il 22 Aprile 2018 ricorrerà l’Earth Day (Giornata Mondiale della Terra), la più grande manifestazione ambientale del nostro pianeta, momento di riflessione sul ruolo di ciascuno di noi nella salvaguardia della Terra.

Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile” – Gaylord Nelson, 1970

Il 22 aprile 1970, ispirandosi a questo principio, nasce la prima Giornata Mondiale della Terra, una ricorrenza che coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in 192 paesi del mondo, un’occasione per celebrare il nostro pianeta e promuoverne la salvaguardia.

Nato inizialmente per sottolineare la necessità di conservare le risorse naturali, l’evento ha assunto col tempo uno scopo informativo ed educativo più ampio, diventando un’opportunità per valutare l’impatto dell’inquinamento di acqua, aria e suolo, della distruzione degli ecosistemi, della scomparsa di piante e animali sulle nostre vite. Motivi, questi, per cui è necessario rivalutare le responsabilità individuali nel preservare il nostro pianeta, eliminando gli effetti negativi dell’attività dell’uomo.

La Giornata della Terra ha dato una spinta fondamentale alle iniziative di tutto il mondo e ha contribuito a spianare la strada al Vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro, durante il quale venne stilata la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici: un trattato ambientale, noto anche come Accordi di Rio, che punta alla riduzione delle emissioni dei gas serra, causa dell’omonimo effetto e dell’inquinamento atmosferico.

Quest’ultimo, in costante aumento, sortisce la preoccupazione di tantissimi Stati, che sono corsi ai ripari emettendo una serie di norme atte a limitare le emissioni nell’aria di agenti fortemente inquinanti, come ossido di azoto (NOx) e anidride carbonica (CO).

Cannon Bono Energia, da sempre impegnata nella ricerca e sviluppo di sistemi di combustione innovativi e a basso impatto ambientale, ha sviluppato una serie di sistemi di combustione molto performanti dal punto di vista delle emissioni: i bruciatori Low NOx, con emissioni di NOx che raggiungono valori inferiori a 60mg/Nm3, e di CO prossime allo zero, sono in grado di soddisfare i limiti di legge, che in questi anni sono diventati e diventeranno sempre più restrittivi.

Per meglio controllare la quantità di agenti inquinanti immessi nell’aria, Cannon Bono Energia, in collaborazione con Cannon Automata, ha sviluppato un sistema di monitoraggio e di analisi delle emissioni in grado di rilevare, registrare e mediare nel tempo i valori delle emissioni.

Grazie ai bruciatori Cannon Bono Energia e ai sistemi di misurazione delle emissioni è dunque possibile rispettare i limiti di legge in tema di riduzione dell’inquinamento e salvaguardare l’ambiente.