Cannon Bono Energia vuole essere protagonista del processo di digitalizzazione in ambito energetico.

Per questo offre OptiFactory, un servizio completo con l’obiettivo di favorire il miglioramento dei processi aziendali in ottica Industria 4.0,.

Grazie alla collaborazione con Cannon Automata, Società del Gruppo Cannon leader in automazione e integrazione d’impianto, è in grado di sviluppare e concretizzare i principi di I4.0, adeguandoli alle necessità di ogni cliente.

Questo perfetto connubio energia-efficienza-automazione, consente di seguire internamente a 360° l’intero processo, dalla verifica di fattibilità alla messa in esercizio dell’impianto certificato 4.0.

Le caldaie Cannon Bono Energia nascono Industry 4.0 ready.

Estremamente innovative, in quanto dotate di sistemi di automazione Cannon Automata (sistema di gestione Optispark), sono studiate, progettate e sviluppate per adattarsi ai processi produttivi attraverso una gamma completa di tecnologie abilitanti (OptiCloud, OptiSupport, etc.), le quali mettono in comunicazione la caldaia con l’intero sistema-fabbrica.

L’obiettivo innovativo è quello di integrare e interconnettere i generatori al processo di produzione, così da completare la transizione delle aziende in vere “Smart-Factory”. Questo richiede l’esperienza, la competenza e la professionalità garantite dalla sinergia delle Società del Gruppo Cannon.

Vantaggi

  • MASSIMO RENDIMENTO DI IMPIANTO La sinergia tra le macchine di processo permette di massimizzare il rendimento dell’intero impianto, andando oltre il livello di efficienza nominale della singola macchina.
  • RISPARMIO DI ENERGIA E COMBUSTIBILE e MINORE IMPATTO AMBIENTALE L’ottimizzazione del processo e la regolazione dinamica e preventiva dei parametri di funzionamento, garantisce un risparmio sulle utilities (energia, combustibile, acqua, aria compressa).
  • ESTENSIONE DELLA VITA UTILE DELL’IMPIANTO Il miglioramento delle condizioni di esercizio delle macchine di processo, dovuto alla gestione dinamica e preventiva dei parametri di funzionamento, riduce il numero di eventi dannosi (variazioni repentine dei carichi, etc.) alla vita utile dell’intero impianto.
  • INCREMENTO DELLA QUALITÀ DEL PRODOTTO FINALE e DELLA QUALITA’ DEL LAVORO